Teatroterapia

L'APIT, Associazione Professionale Italiana Teatroterapia, definisce la teatroterapia come: "una disciplina specifica basata sull'utilizzo dell’insieme dei processi attorali e orientata a promuovere l’integrazione psico-fisica, cognitiva, emotiva e relazionale dell’individuo, sviluppando e migliorando attraverso il lavoro di gruppo la qualità della vita."

La teatroterapia è una disciplina che coinvolge l'individuo nella totalità dei suoi aspetti (cognitivo, fisico, emotivo) e presenta spunti di lavoro piuttosto che richieste; offre percorsi per cui si possono comprendere quali procedimenti di ricerca mette in atto la persona spontaneamente e questi stessi percorsi possono poi essere sostenuti, ampliati o utilizzati in altri contesti terapeutici individuali o di gruppo.

La teatroterapia, inoltre, offre possibilità di accedere all'esperienza reale attraverso stimoli motori e percettivi e allo stesso tempo offre spazi di ascolto, valorizza la relazione e promuove la consapevolezza dei diversi aspetti della persona.

La teatroterapia è indicata per chi ha interesse ad affrontare un percorso su di sé che abbia come elemento fondante il gruppo. A seconda delle utenze (bambini, adolescenti, adulti, anziani, diversamente abili, gruppi al femminile, etc.), vengono stabiliti gruppi con obiettivi specifici.

L'indirizzo espressivo-bioenergetico coinvolge il corpo, la respirazione, le scelte dei movimenti e la voce nello studio dei linguaggi e nella ricerca personale.

Cerca